Pubblicato il Lascia un commento

Aida 100

HIKARI ha sviluppato una soluzione “ad hoc” per un inedito allestimento del capolavoro verdiano, che ha inaugurato la centesima edizione dell’Arena di Verona Opera Festival. La nuova produzione dell’AIDA di Giuseppe Verdi ha integrato piramidi trasparenti e architetture di luci negli spazi dell’anfiteatro romano, creando un’AIDA tecnologica ma intimista.

L’azienda Hikari, specializzata nel settore lighting “custom made”, ha soddisfatto le esigenze tecniche della regia e della Fondazione, rispettando i vincoli monumentali per minimizzare disturbi e massimizzare l’effetto delle riprese video. L’impianto ha superato le aspettative, garantendo spettacoli senza problemi tecnici.

L’illuminazione delle gradinate, concepita per valorizzare la struttura dell’Arena di Verona, ha creato un forte impatto visivo ed emotivo. L’opera ha aperto il centenario del festival con una visione innovativa rispetto alle tradizionali messinscene. Il palcoscenico è stato descritto come un piccolo universo carico di esperienze, tecnologico e dinamico, ma anche riconoscibile e familiare, conciliando grandiosità e intimità in una narrazione che spazia dal conflitto alla storia intimista.